PS5 vs XBOX: Quale sarà il futuro del gaming?

Dopo l’E3 2018, sappiamo per certo che Microsoft sta lavorando su Xbox Two – e Sony non può essere così lontano con PS5.

Oltre al fatto che le console di nuova generazione esisteranno, tuttavia, non conosciamo altro oltre a questo. Sappiamo di alcuni giochi che sono stati presi in giro per la prossima generazione, certo, ma in termini di ciò che queste console possono effettivamente fare, è la supposizione di chiunque.

Ciò ha portato le menti dei giocatori a vagare, immaginando cosa è possibile per la prossima generazione di console in arrivo. Come saranno? Che tipo di hardware imballeranno? Quali tipi di giochi saranno resi possibili da questo hardware? Sony o Microsoft avranno il sopravvento?

Non abbiamo le risposte a priori, ma per esplorare queste domande abbiamo deciso che sarebbe stato utile fare un passo indietro e riflettere sul futuro guardando a ciò che Sony e Microsoft hanno fatto in passato. I risultati di questo esercizio sono pura speculazione, ovviamente, ma speriamo che fornirà una buona analisi su ciò che riserva il futuro per le due piattaforme di console più dominanti al mondo.

Sappiamo che Xbox 2 è già in lavorazione, come dichiarato da Phil Spencer all’evento Microsoft E3 2018. Sappiamo che ha il nome in codice interno di Scarlett, anche, grazie a un rapporto trapelato. Non siamo sicuri se si tratti solo di una singola console o, in effetti, di un’intera famiglia, ma i rapporti suggeriscono quest’ultima.

Per quanto riguarda una data di rilascio esatta, a parte qualche speculazione che punta a una finestra di lancio 2020 o 2021, non abbiamo alcuna informazione concreta né sulla prossima Xbox né sulla PS5. Detto questo, non pensiamo che Microsoft sarà in grado di distribuire la prossima Xbox senza una console Sony per dargli un po ‘di concorrenza.

Considerato il punto in cui ci troviamo ora nel panorama dei videogiochi, la VR sarà probabilmente un enorme terreno di battaglia per la prossima generazione … anche se Microsoft ha affermato che il supporto per realtà virtuale e realtà mista non arriverà su Xbox One.

Mentre non sappiamo per certo che Microsoft supporterà la VR su console in futuro, è probabile che Xbox Two sarà pronto per la realtà virtuale. Infatti, con la potenza della prossima generazione di console, la VR deve essere supportata da entrambi i produttori di console.

Oltre la realtà virtuale, ci aspettiamo il supporto nativo 4K da entrambe le console

Oltre la realtà virtuale, ci aspettiamo il supporto nativo 4K da entrambe le console, in quanto è già una caratteristica chiave di Xbox One X. E, se impacchettano nella tecnologia AMD Navi (che non abbiamo ancora visto nello spazio PC) e La tecnologia della CPU Ryzen in cima a quella e la PS5 e la Xbox Two potrebbero fare un po ‘di caldo.

Ora, poiché la PS3 utilizzava il processore Cell, era praticamente impossibile per la PS4 adottare la retrocompatibilità. E mentre la Xbox One ha trovato il modo di implementarla attraverso l’emulazione, la PS5 e la Xbox One non hanno praticamente nessuna scusa per non includere la piena retrocompatibilità al momento del lancio – non ci vorrebbe praticamente nessuno sforzo per implementarla.

Possibili specifiche per Xbox Two e PS5


Qui è dove le cose diventano oscure. Abbiamo un’idea di cosa dovrebbero avere le due console sotto il cofano, ma non abbiamo idea di cosa siano i kit di sviluppo in questo momento. Detto questo, perché si sono sbarazzati dell’hardware proprietario utilizzato da PS3 e Xbox 360 e hanno optato invece per quello che era essenzialmente l’hardware per PC in PS4 e Xbox One, non vediamo alcun motivo per cui PS5 e Xbox Two non avrebbero seguire lo stesso approccio.

La Xbox One e la PS4 hanno entrambe fatto da sfondo alle GPU AMD GCN e alle CPU Jaguar, e punti di speculazione alla prossima generazione che utilizzano di nuovo la tecnologia AMD. Tuttavia, i migliori processori e GPU hanno fatto molta strada negli ultimi 5-6 anni, quindi potremmo assistere a un incremento delle prestazioni assolutamente enorme.

Appena usciti dalla tecnologia recente, la prossima generazione potrebbe utilizzare un chip Ryzen a bassa potenza e gli imminenti chip Navi 7nm, che saranno progettati per la prossima generazione di processori, secondo un rapporto di Wccftech. Una delle cose più importanti da notare su questi chip Navi è il fatto che vengono prodotti utilizzando un processo a 7 nm, il che significa sia maggiore potenza ed efficienza anche su Xbox One: colpire 4K nativi non dovrebbe essere un problema.

Poi c’è il ricordo. Sia Xbox One che PS4 sono stati lanciati con 8 GB di memoria. Tuttavia, la PS4 utilizzava la larghezza di banda superiore GDDR5, anziché la DDR3 in Xbox One. Questo è stato uno dei principali fattori di superiorità iniziale della PS4 rispetto a Xbox One al momento del lancio. Alla fine, Xbox One X sarebbe uscito usando 12 GB di GDDR5 e completamente distrutto PS4 Pro in termini di pura potenza.

Probabilmente vedremo un disco rigido da 1TB come base, con forse un modello da 4-8 TB in cima

La prossima generazione, tuttavia, potrebbe andare in due modi: potremmo vedere le prossime console con 12 GB di RAM, optando per la RAM GDDR6 di “nuova generazione”. Oppure, potrebbero giocare sul sicuro e utilizzare DDR4 e fino a 16 GB. Sappiamo che se PS5 e Xbox One stanno andando per il 4K nativo, quindi 8GB di RAM semplicemente non lo taglieranno – le trame 4K mangeranno una tonnellata di VRAM.

I giochi 4K richiedono anche un sacco di spazio di archiviazione, quindi non pensiamo che vedremo lo storage SSD sulla prossima generazione – i prezzi sono ancora troppo alti per implementare 1 TB di storage SSD in una console che costa meno di $ 500 . Invece, probabilmente vedremo un disco rigido da 1 TB come base, con forse un modello da 4-8 TB in cima – stiamo già vedendo giochi che occupano 100 GB di spazio su disco.

A quali giochi giocheranno?


Potremmo stare qui tutto il giorno e parlare della tecnologia alla base della prossima generazione di console, ma alla fine sono i giochi che fanno o rompono qualsiasi console.

Quest’ultima generazione ha visto un’esplosione di giochi Open World e di esperienze multiplayer free-to-play (e non così free-to-play) alimentate da microtransazioni e loot box, nessuno dei quali rischia di svanire nella non-esistenza in next-gen sistemi, soprattutto dal momento che il primo colpo d’occhio dei giochi di nuova generazione è stato The Elder Scrolls 6.

In tal caso, la potenza dei processori Ryzen, delle GPU Navi e l’aumento della RAM permetteranno a questi mondi aperti di essere assolutamente massicci, eliminando la necessità di enormi schermi di caricamento. Pensaci: un mondo aperto ancora più grande di The Witcher 3 con le immagini di God of War (o anche meglio).

Tuttavia, l’intero modello di “giochi come servizio” che era così popolare probabilmente non andrà via neanche presto. Anche dopo la massiccia controversia relativa alla monetizzazione di Star Wars Battlefront II, questo approccio sta ancora guadagnando un sacco di soldi. Activision Blizzard ha realizzato da solo oltre $ 4 miliardi di microtransazioni solo lo scorso anno, secondo un rapporto di Gamespot.

Potremmo vedere gli editori mainstream che si stanno allontanando dai bottini – e lo siamo già – ma ci saranno ancora molte motivazioni per monetizzare i pantaloni di ogni gioco. Questo sarà ancora più vero se servizi come Xbox Game Pass e PlayStation Now diventeranno una componente importante della prossima generazione e pensiamo che lo faranno.

Se dovessimo prevedere una line-up di lancio – o, piuttosto, crearne una nostra – includerebbe The Elder Scrolls 6, Beyond Good & Evil 2, Cyberpunk 2077 e Halo Infinite su Xbox Two. Sarebbe bello vedere un sequel di Horizon Zero Dawn su PS5, ma è una torta in cielo.

Dovresti comprare una PS5 o una Xbox Two?


Con ogni generazione di console, c’è un inevitabile spirito di concorrenza che scaturisce tra Sony e Microsoft – così come le rispettive basi di fan – e non pensiamo che la prossima generazione sarà diversa.

La domanda, quindi, è chi avrà il sopravvento nella genesi della prossima generazione? Alcune persone potrebbero voler puntare su Sony, a causa del suo impareggiabile successo con la PS4, ma non saremmo troppo sicuri.

Basta guardare indietro alla Playstation 2, è stata la console di maggior successo ad esistere mai – tuttavia, nel passaggio da PS2 a PS3, Sony è diventata arrogante e ha creato una console di spazio-età con un processore specializzato e un prezzo di $ 600. Questa mossa ha portato Xbox 360 a fare i gangster durante la sua vita.

Non pensiamo necessariamente che Sony stia ripetendo gli stessi errori che ha commesso con la PS3, ma la vittoria non è esattamente assicurata.

Finché Microsoft non elimina i supporti fisici, potremmo assistere a una corsa alla console molto più stretta

Microsoft, tuttavia, ha un interessante punto di partenza. Negli ultimi anni Microsoft si è allontanata dall’esclusivo paradigma del gioco, rilasciando invece i suoi titoli esclusivi sull’ecosistema Windows 10. Se Microsoft raddoppia questo approccio e fa in modo che Xbox Two sia solo un dispositivo che puoi utilizzare per giocare, piuttosto che un requisito, potrebbe essere in una posizione interessante.

Sony e Microsoft hanno entrambi servizi di gioco in abbonamento, ma in questo momento Microsoft ha il sopravvento su Sony in questo senso. PS Now non presenta nuovi giochi al rilascio, mentre Xbox Game Pass lo fa. E, una volta che la base di installazione viene reimpostata con la prossima generazione di console, tutto sarà in aria – finché Microsoft non elimina i supporti fisici, potremmo assistere a una corsa alla console molto più stretta.

Anche se abbiamo un sacco di speculazioni da cui attingere quando si tratta di specifiche, giochi e tutto il resto, è tutto ancora in aria. Da qui in avanti ci si può aspettare un sacco di trailer falsi, schermate e perdite di foto hardware, ma finché Microsoft e Sony non escono e annunciano la prossima linea di console di gioco, non mettere troppa roba in tutto ciò che vedi.

A prescindere dalle console che seguono, il gioco nel suo insieme sta per vedere enormi progressi, dalle immagini, al gameplay e persino al modo in cui li compriamo. Molte delle tendenze che abbiamo visto decollare durante questa generazione, e siamo entusiasti di vedere come pagano qui in un paio di anni.

Qualsiasi cosa finiscano per apparire e ogni volta che escono, saremo lieti di vedere la prossima generazione di console di gioco. Fino a quando non li otteniamo, però, c’è sempre Red Dead Redemption 2.